L’Agenzia dell’Unione europea per la cibersicurezza (ENISA) è incaricata di creare le condizioni per un elevato livello comune di cibersicurezza in tutta Europa.

 

Istituita nel 2004 e consolidata dal regolamento UE sulla cibersicurezza, l’ENISA contribuisce alla politica dell’UE in materia di sicurezza nel settore informatico, migliora l’affidabilità dei prodotti, dei servizi e dei processi TIC con programmi di certificazione della cibersicurezza, coopera con gli Stati membri e gli organismi dell’UE e aiuta l’Europa a prepararsi per le sfide informatiche di domani. Attraverso lo scambio di conoscenze, lo sviluppo di capacità e la sensibilizzazione, l’Agenzia collabora con i propri principali portatori di interessi per rafforzare la fiducia nell’economia connessa, incrementare la resilienza delle infrastrutture dell’Unione e, in ultima analisi, garantire la sicurezza digitale della società e dei cittadini europei.

In un mondo che è diventato iperconnesso, i criminali informatici rappresentano una minaccia significativa per la sicurezza interna dell’Unione europea e per quella online dei suoi cittadini. La pandemia di COVID-19 ha evidenziato la necessità di una maggiore sicurezza nel mondo digitale. Le persone hanno passato più tempo online per gestire le proprie relazioni personali e professionali: una situazione di cui i criminali informatici hanno approfittato, prendendo di mira in particolare le imprese di commercio e pagamento elettronico, nonché il sistema sanitario.

Che cosa fa l’ENISA
Mandato e quadro normativo

Il quadro normativo dell’ENISA è il regolamento (UE) 2019/881 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 aprile 2019, relativo all’ENISA, l’Agenzia dell’Unione europea per la cibersicurezza, e alla certificazione della cibersicurezza per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e che abroga il regolamento (UE) n. 526/2013 («regolamento sulla cibersicurezza»).

Struttura e organizzazione
un consiglio di amministrazionu
con la funzione di garantire che l’Agenzia svolga i suoi compiti in condizioni che le consentano di operare conformemente al regolamento istitutivo;
un comitato esecutivo
il quale prepara le decisioni che dovranno essere adottate dal consiglio di amministrazione;
un direttore esecutivo
incaricato di dirigere l’Agenzia, il quale è indipendente nell’esercizio delle sue funzioni. L’attuale direttore esecutivo dell’ENISA è Juhan Lepassaar, entrato in carica nell’ottobre 2019;
una rete di funzionari nazionali di collegamento
che facilitano lo scambio di informazioni tra l’ENISA e gli Stati membri dell’UE;
un gruppo consultivo
che si concentra sulle questioni rilevanti per i portatori di interesse e le sottopone all’attenzione dell’ENISA.
gruppi di lavoro ad hoc
istituiti dal direttore esecutivo e composti da esperti. Tali gruppi si occupano di specifiche questioni tecniche e scientifiche.

Il regolamento (UE) 2019/881 prevede inoltre che l’ENISA assista la Commissione nelle funzioni di segretariato del gruppo europeo per la certificazione della cibersicurezza (ECCG) e provveda alle funzioni di segretariato del gruppo dei portatori di interessi per la certificazione della cibersicurezza (SCCG);

We use cookies on our website to support technical features that enhance your user experience.
We also use analytics. To opt-out from analytics, click for more information.

I've read it More information